claim

Casa di cura e poliambulatorio

accreditato e convenzionato con il Servizio Socio Sanitario Nazionale

Studio e Cura del PARKINSON

 La Malattia di Parkinson rappresenta una delle più frequenti patologie degenerative del Sistema Nervoso Centrale e colpisce in Italia oltre 300.000 persone aumentando di incidenza    con l’aumentare dell’età. La terapia farmacologica ha modificato l’aspettativa di vita dei pazienti affetti da Malattia di Parkinson rendendola sovrapponibile a quella dei soggetti sani. Purtroppo, alcuni dei sintomi più importanti ed invalidanti della malattia, quali ad esempio i disturbi del cammino e dell’equilibrio, non rispondono al
trattamento farmacologico e abbassano notevolmente il livello di qualità di vita dei pazienti. La riabilitazione in questi anni ha offerto nuove prospettive e trattamenti, quali l’uso dei cues, cioè di stimoli sensoriali uditi, visivi e propriocettivi  e del treadmill, che hanno permesso dimigliorare i disturbi del cammino e dell’equilibrio con conseguente miglioramento della condizione di vita dei malati.
 
L’obiettivo della Unità di Riabilitazione Parkinson e Malattie Neurodegenerative della Fondazione Borghi di Brebbia è quella di offrire a pazienti seguiti da ambulatori Parkinson o inviati dalle strutture Ospedaliere dopo un ricovero per problematiche acute, un percorso riabilitativo multidisciplinare intensivo che permette di riunire in  un unico ciclo riabilitativo quelle che sono le tecniche più efficaci e moderne.  I pazienti infatti svolgono un training riabilitativo di 4 settimane, per circa 3 ore giornaliere, composto da trattamenti fisioterapici classici, logopedici, neurocognitivi, terapia occupazionale ed addestramento con l’uso di macchinari specifici come il treadmill con cues sensoriali,  la pedana stabilometrica statica e dinamica, il cicloergometro e riabilitazione della coordinazione e movimenti fini con WII, il tutto con l’assistenza di personale altamente specializzato e formato ad hoc e l'ausilio del laboratorio di analisi del movimento.
 
Numerosi studi scientifici hanno infatti dimostrato come un tale trattamento intensivo possa rallentare l’evoluzione della malattia e delle sue complicanze e permettere di ridurre, nel tempo, l’incremento del dosaggio dei farmaci antiparkinsoniani con indubbi benefici per il malato e la sua autonomia personale nella vita di tutti i giorni.


    Download PDF


IL GIORNO 25 NOVEMBRE 2017 PRESSO LA SALA CONGRESSI DEL NOSTRO ISTITUTO SI TERRA' LA GIORNATA NAZIONALE PARKINSON, CON IL SEGUENTE PROGRAMMA :

Apertura della Struttura dalle 9.00 alle 12.00 c/o la sala riunioni (sita al piano 0 della CdC della Fondazione Borghi). Durante l'incontro lo staff del centro presenterà le possibilità diagnostiche e terapeutiche disponibili per pazienti affetti da Malattia di Parkinson, verranno mostrati i programmai riabilitativi messi in pratica in struttura. Inoltre i Neurologi del Centro saranno disponibili per consulenze di screening per persone con sospetti disturbi del movimento e tremori.

Info Point in mattinata per la sensibilizzazione sulla malattia di Parkinson. Saranno presenti i volontari dell'Associazione Parkinson Insubria Onlus.
 
Attività prevista per il 1° Dicembre 2017

Concerto di musica classica alle 20.30 c/o il Salone Estense del Comune di Varese in ricordo della Prof.ssa Emilia Martignoni. 
Con la partecipazione del Maestro e Violinista solista Guido Rimonda della Camerata Ducale di Vercelli e del Soprano Varesina Francesca Lombardi
 
Contatti

Per informazioni su Apertura della Struttura c/o Fondazione 
Gaetano e Piera Borghi
: Tel. 0332-971333 
(comporre gli interni 6003 o 6004)
 
Per informazioni su Info-point contattare AsPI: Cell. 327-2937380

Area riservata ISTITUTO GERIATRICO E CENTRO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO LA FONDAZIONE di Angelo Borghi & C. s.a.s.
Via Petrarca, 33 21020 BREBBIA (VA) - Tel. 0332 971333 - Fax 0332 971335 - P.IVA/CF 02779700125   Direttore Sanitario Dr. Roberto Giani