Dal 2012 la Casa di Cura è stata accreditata dalla Regione Lombardia per l’assistenza domiciliare integrata.
Il servizio viene erogato da professionisti, es. infermieri e fisioterapisti, in possesso di una comprovata esperienza domiciliare e aggiornamento professionale continuo, afferenti ad Azzurra, Società Cooperativa operante in tale settore da molti anni.

Il servizio ADI

Il Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata ha lo scopo di mantenere a domicilio le persone con problemi di non autosufficienza psico-fisica, rimuovendo gli ostacoli e valorizzando le risorse della rete parentale e sociale, tramite interventi professionali adeguati ai bisogni, nel pieno rispetto delle volontà e degli stili di vita espressi dalla persona.
Il Servizio ha altresì la funzione di recuperare e mantenere le capacità residue degli utenti e contrastare l’impoverimento relazionale che la non autosufficienza può indurre.

 

ADI-Assistenza-Domiciliare-Integrata

ADI Assistenza Domiciliare Integrata

 

Le prestazioni

L’accesso al Servizio ADI avviene tramite una richiesta con impegnativa, redatta dal Medico di Base o dal Pediatra di libera scelta, da consegnare al Distretto Socio- Sanitario di residenza, in accordo con la persona interessata. L’utente si reca al Distretto di competenza, che valuta la conformità della richiesta e se la domanda viene accettata, si eroga un Voucher, titolo che permette di ricevere prestazioni socio-sanitarie, tramite le organizzazioni accreditate. Le prestazioni erogate sono a titolo gratuito presso il domicilio ed eseguite da un’equipe multidisciplinare (medici, infermieri, fisioterapisti, o.s.s., etc…,) che formula il Piano Assistenza Individuale(PAI) per soddisfare i bisogni della persona.

Articolazione delle responsabilità

Le attività del Servizio di Assistenza Domiciliare sono coordinate per gli aspetti sanitari dalla Dr.ssa Patrizia Antonia Sansone – Resp. Sanitario Medico.

Ambiti territoriali

L’ADI verrà assicurata nel territorio dei Distretti di Cittiglio e di Sesto Calende.

Tempi di attivazione:

Il PAI verrà attivato, normalmente, entro 48 ore o in caso di urgenza entro le 24 ore e comunque sempre entro 72 ore, salvo diversa pattuizione con il paziente. Le prestazioni programmate verranno erogate dalle 08.00 alle 18.00, 7 giorni su 7.
La continuità assistenziale viene garantita attraverso la copertura del servizio, con un numero non inferiore a 49 ore di assistenza domiciliare, distribuita su 7 giorni, in funzione della risposta al bisogno e dai contenuti dei piani di assistenza individualizzati aperti.
Per l’ emergenza sanitaria, il riferimento rimane il Medico di Medicina Generale di appartenenza (Medico Curante).

fondazione Borghi

Orari del servizio:

Per informazioni, consegna del modulo autorizzato/voucher socio-sanitario, è possibile rivolgersi alla segreteria del Servizio ADI,
tel. 348 8901313 nei seguenti orari:

Da lunedì a venerdì
dalle 08.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

Reclami
L’ Ufficio Relazioni Pubblico (URP) è disponibile per eventuali chiarimenti o reclami da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.00
Tel. 0332 971333 – 348 8901313
o tramite mail a info@fondazionegaetanopieraborghi.it

Tutela della privacy e consenso informato

Al momento dell’accettazione viene richiesto al paziente di sottoscrivere il consenso alle cure e al trattamento dei propri dati personali e sanitari limitatamente alle esigenze funzionali della Fondazione. La Fondazione Borghi è titolare del trattamento dei dati sensibili. Tutte le prestazioni domiciliari vengono registrate su apposita modulistica, che insieme al P.A.I.(Piano Assistenza Individuale) e a tutta la documentazione sanitaria, costituiscono il fascicolo personale dell’utente.
Tutti gli operatori devono mantenere la massima riservatezza sulle condizioni di salute del paziente, che solo in caso di consenso esplicito possono essere comunicate anche ai familiari o ad altre persone identificate dal paziente stesso.

tutela